Le lavorazioni del Reddito e della Pensione di Cittadinanza di competenza di maggio 2022 sono partite l’11 maggio, come prontamente segnalato da TuttoLavoro24.it nelle scorse ore. Dopo la ricarica straordinaria di inizio maggio che ha riguardato particolari categorie di percettori (clicca qui per sapere quali), adesso Inps è pronto a erogare la mensilità corrente a tutti quei nuclei familiari che attendono il pagamento nella prima metà del mese o perché in attesa degli arretrati o perché in attesa di ricevere la prima mensilità, in assoluto o dopo il rinnovo (per i dettagli vi invitiamo a consultare la nostra GUIDA dedicata).

Come accennato all’inizio, le lavorazioni risalgono a ieri 11 maggio. Chi ha avuto esito negativo certamente non può aspettarsi il pagamento, mentre a coloro la cui domanda è stata accolta Inps ha notificato anche la data di “Invio disposizione a Poste”, fissato per venerdì 13 maggio. Questi ultimi, pertanto, potranno prelevare i primi soldi o fare le prime operazioni di pagamento già da domani, in anticipo rispetto alla canonica data del 15 che questo mese cade di domenica.

Tuttavia, come ripetiamo sempre, la disponibilità che è possibile leggere sul Fascicolo Previdenziale non sempre è in linea con la realtà o comunque non è simultanea: occorre attendere qualche ora. Quanto?

I percettori di RdC potranno ricevere la ricarica effettiva, quella che – per intenderci – segna la disponibilità materiale sulla Poste Pay, dopo le ore 14:00 di domani, altri ancora dopo le 18:00. I più fortunati, invece, potrebbero avere a disposizione la ricarica già da domattina, dopo le ore 11:30. Ma i tempi di Poste Italiane non sempre garantiscono la puntualità, pertanto potrebbe esserci anche chi dovrà attendere fino a sabato 14 per poter prelevare la somma della ricarica o comunque utilizzarla per i pagamenti.

Di recente Tuttolavoro24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].