Già affrontato da TuttoLavoro24.it, il problema della mancata estensione del Bonus 200 euro ai lavoratori dipendenti precari della scuola, ritorna sulla pagine del quotidiano Il Sole 24 Ore in edicola oggi.

Per coloro che, tra personale docente e ATA, terminerà il contratto di lavoro a fine giugno 2022, dopodiché chiederanno l’intervento dell’Inps con la NASpI a partire da luglio. Si trovano quindi in mezzo al guado senza poter ricevere il Bonus 200 euro.

“Restano – si legge – , infine, fuori dal bonus i docenti non di ruolo del settore scolastico con incarico che termina il 30 giugno 2022. Si tratta di lavoratori che, con molta probabilità, hanno beneficiato dell’esonero dello 0,80% nel primo quadrimestre dell’anno in corso ma che, non avendo una “retribuzione” nel mese di luglio in quanto non più in servizio, non potranno ricevere direttamente l’indennità dall’Istituto scolastico; i medesimi soggetti, peraltro, beneficiando della Naspi solo da luglio 2022 in poi, non otterranno neanche il bonus dall’Inps”.

In sintesi per poter avere il Bonus questi lavoratori devono essere in almeno una delle due seguenti condizioni:

  • essere in NASpI nel mese di giugno (quando cioè erogherà Inps);
  • essere dipendenti del settore scolastico nel mese di luglio.

Di recente Tuttolavoro24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News.

Resta connesso con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].