Il Bonus 200 euro è in arrivo, lo prevede il Decreto Aiuti che ha messo in calendario l’erogazione della una tantum per il mese di luglio prossimo.

Lavoratori dipendenti, pensionati, percettori di sussidi, precari, stagionali, lavoratori dello spettacolo, autonomi, domestici, ecc. è ampia la lista dei beneficiari del Bonus ma al momento mancano le indicazioni Inps, che negli ultimi giorni sono arrivate “a spot”. Sembra che l’Istituto previdenziale guidato da Pasquale Tridico sia, a sua volta, in attesa di indicazioni da parte del Ministero del Lavoro, che tardano ad arrivare.

Lo si apprende leggendo il quotidiano Libero in edicola oggi, a proposito delle dichiarazioni del presidente nazionale dell’associazione dei consulenti del lavoro Dario Montanaro:

“Ad anticipare il bonus in busta paga avrebbero dovuto essere i datori di lavoro. Ma le aziende non sanno cosa fare. «Ad oggi», aggiunge Montanaro, «non ci sono disposizioni precise, operative e utilizzabili per gestire l’erogazione del bonus. Il fatto ancora più grave è che, a quanto ci risulta, anche l’ente previdenziale è ancora in attesa di disposizioni da parte dei ministeri competenti». La confusione è massima e il tempo stringe. «Se la situazione non dovesse essere sanata entro l’inizio della prossima settimana, si determineranno le condizioni per le quali sarà impossibile erogare il bonus a milioni di lavoratori a causa delle evidenti inefficienze della pubblica amministrazione», puntualizza il numero uno dei consulenti del lavoro, «ed è inaccettabile che imprese e lavoratori siano ostaggio di una burocrazia lenta e farraginosa che, al 22 giugno, non riesce a fornire una circolare operativa per attivare una misura economica da erogare a decorrere dai primi giorni di luglio. Chiediamo ai sindacati dei lavoratori di unirsi a questa richiesta per non lasciare che tale situazione arrechi disagi»”.


Di recente
 Tuttolavoro24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News.

Resta connesso con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].