Controlli ispettivi sono partiti in tutta Italia nel mese di agosto, come annunciato dai vertici dell’INL alcuni giorni fa.

L’ondata di ispezioni non ha risparmiato il territorio marchigiano, dove – secondo quanto si legge sul quotidiano il manifesto in edicola oggi – sono stati effettuati controlli durante l’allestimento del palco e dell’area concerto al «Jova Beach Party» in programma a Lido di Fermo (Fermo), per un complessivo di 19 aziende controllate ma nessuna avente sede legale nella provincia.

Nel corso dell’ispezione sono state controllate 19 aziende, nessuna delle quali avente sede legale nella provincia.

“Sono stati 55 – si legge – i lavoratori di cui sono state acquisite sommarie informazioni: di questi, 17 – sia italiani che stranieri – erano in nero.

Nei confronti delle quattro ditte per cui operavano – tutte appartenenti al settore del facchinaggio – l’Ispettorato del Lavoro ha emesso altrettanti provvedimenti di sospensione dell’attività, con decorrenza immediata. Durante l’accesso, sono emersi anche elementi per contestare a tre ditte, nel settore dell’allestimento delle luci, provvedimenti di somministrazione illecita di manodopera.

Di recente Tuttolavoro24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News.

Resta connesso con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].