HomeEvidenzaNASpI ottobre 2022: quando partono i pagamenti INPS e Bonus 200 euro?

NASpI ottobre 2022: quando partono i pagamenti INPS e Bonus 200 euro?

NASpI ottobre 2022, il pagamento che sta per arrivare è molto atteso perché oltre al solito accredito mensile della disoccupazione ci sarà anche il Bonus 200 euro.

Ma quando arriva la NASpI di ottobre? E il Bonus 200 euro spetta a tutti i percettori NASpI? Vediamolo.

Pagamento NASpI ottobre 2022, quando arriva?

Il pagamento della NASpI, l’indennità di disoccupazione, arriva solitamente entro i primi 10 giorni del mese.

Si parte con le lavorazioni. Queste possono cominciare già il 1° del mese, se questo non è festivo. A ottobre il primo del mese è sabato, e sappiamo che Inps nei weekend non lavora. Pertanto, è probabile che le lavorazioni della NASpI di ottobre inizino lunedì 3 ottobre.

Le lavorazioni durano all’incirca una settimana, dopodiché comincia la fase degli accrediti. È possibile quindi che Inps dia il via ai pagamenti da lunedì 10 ottobre.

Tuttavia, l’istituto di Via Ciro il Grande potrebbe anche decidere di anticipare le procedure e avviare le lavorazioni già da venerdì 30 settembre. Se così fosse, è auspicabile che i pagamenti della disoccupazione arrivino a partire da venerdì 7 ottobre. Tutto dipenderà, come scritto sopra, da quando partiranno le lavorazioni.

NASpI ottobre 2022, c’è il Bonus 200 euro?

Il pagamento della NASpI di ottobre è forse il più atteso dell’anno: insieme all’ordinaria mensilità, infatti, ci sarà anche l’accredito del Bonus 200 euro previsto dal Decreto Aiuti.

Il pagamento del Bonus avverrà in automatico: sarà Inps ad accreditarlo d’ufficio, senza bisogno di farne richiesta.

I 200 euro del Decreto Aiuti potrebbero essere già inclusi nella mensilità di ottobre, ma potrebbero arrivare anche tramite una lavorazione separata. Nel primo caso, le date di accredito sono quelle sopra indicate. Nel secondo caso, è possibile che il pagamento dei 200 euro slitti di qualche giorno.

Attenzione però, perché l’accredito dei 200 euro in automatico arriverà a una sola condizione: essere stati titolari della NASpI a giugno 2022. Tuttavia, chi a giugno non era titolare NASpI ma rispetta il requisito delle 50 giornate lavorate nel 2021 può comunque farne domanda: per approfondire clicca qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].
spot_img
spot_img
spot_img
- Advertisment -