Bonus Nido 2023: domande INPS al via [UFFICIALE]

Asilo nido

Bonus Nido 2023, INPS ha finalmente aperto la procedura per presentare le domande. I genitori in possesso dei requisiti possono farlo fino al 31 dicembre prossimo, salvo esaurimento fondi.

La conferma ufficiale arriva direttamente dal profilo twitter di INPS:

bonus nido 2023

Il consiglio è quello di non attendere troppo per fare domanda di Bonus Nido, onde evitare di rimanere fuori come successo l’anno scorso a una parte di richiedenti. Vediamo nel dettaglio chi può richiederlo e in che misura spetta.

Bonus Nido 2023: beneficiari

Il Bonus Nido consiste in un contributo (che varia in base all’ISEE) volto al pagamento di rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati autorizzati e di forme di assistenza domiciliare per bambini sotto i tre anni affetti da gravi patologie croniche.

Possono accedere al Bonus Nido i cittadini italiani residenti in Italia o in uno dei Paesi europei oppure i cittadini extracomunitari con permesso di soggiorno anche non permanente.

Bonus Nido 2023: a quanto ammonta?

Il rimborso sulla retta varia in base all’ISEE, seguendo tre scaglioni: 

  • 3.000 euro l’anno (distribuibili in un massimo di 11 mensilità, pari a 272,72 euro al mese) per i nuclei familiari con ISEE sotto i 25mila euro; 
  • 2.500 euro (227,27 euro al mese) per i nuclei con ISEE tra i 25.001 e i 40mila euro;
  • 1.500 euro all’anno (136,37 euro al mese) nel caso in cui l’ISEE superi i 40 mila euro o nel caso non venga presentato l’ISEE aggiornato.

Il Bonus Nido è cumulabile con l’Assegno Unico universale e con il welfare aziendale.

Bonus Nido 2023, come fare domanda?

Può essere inoltrata una domanda per ciascun figlio e lo si può fare telematicamente sul sito dell’INPS o attraverso un patronato prenotando le mensilità per cui si richiede il beneficio, da gennaio a dicembre 2023.

Per ricevere la cifra, però, bisognerà che le fatture o le ricevute che attestano i pagamenti già effettuati vengano caricate sul sito, entro il 31 luglio 2024. Il rimborso mensile non può eccedere la quota saldata e viene accreditato sul conto intestato al genitore (o affidatario) che ha pagato le fatture.

Per sapere come compilare la domanda del Bonus Nido si rimanda al video con le istruzioni pubblicato da INPS.