Stipendi NoiPA, terminata in anticipo emissione Giugno 2024: ecco cosa succede ora

NOIPA

Stipendi NoiPA. Con un breve comunicato uscito alle ore 12.30 del 7 giugno 2024, NoiPA ha annunciato la chiusura dell’emissione degli stipendi di giugno 2024 con tre giorni di anticipo sul rullino di marcia.

Stipendi NoiPA, cosa succede ora?

Come avevamo già anticipato, il termine dell’emissione era previsto per mattinata di lunedì 10 giugno. NoiPA ha pertanto finito le lavorazioni con ben quattro giorni di anticipo.

Sono quindi visibili, oltre agli stipendi del personale di ruolo e delle supplenze annuali, anche gli importi netti erogati ai supplenti brevi.

Arretrati per Agenzia Entrate e Ministero delle Infrastrutture e trasporti

L’anticipo del termine dell’emissione ordinaria permette a NoiPA di avere più giorni disponibili per le lavorazioni degli stipendi.

Nel frattempo, NoiPA ha provveduto a liquidare le somme caricate dagli uffici di servizio per il pagamento del Fondo Unico di Amministrazione (FUA) anno 2022 del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e l’anticipo del premio di produzione 2023 al personale delle Agenzie delle Entrate.

Ultimo stipendio per il personale con scadenza contratto al 30 giugno

Giugno sarà l’ultimo mese in cui i precari, con scadenza contratto al 30 giugno, percepiranno lo stipendio.

La tredicesima maturata nel primo semestre sarà liquidata a dicembre.

La decontribuzione di giugno sarà pagata comunque con cedolino a parte nel mese di luglio.

Nel mese di luglio è possibile ottenere un altro cedolino per il rimborso del mod. 730.

Anche a contratto chiuso, in ogni caso, è possibile l’emissione di cedolini NoiPA a condizione, naturalmente, che il conto corrente sia attivo.