Modello 730, prorogato il termine per la correzione degli errori

730

Modello 730, l’Agenzia delle Entrate ha prorogato fino alle ore 23.59 del 24 giugno 2024, il termine per effettuare eventuali correzioni alla dichiarazione inviata.

Modello 730, ritardo nel rilascio delle ricevute

Molti contribuenti hanno segnalato che il rilascio delle ricevute relative alla consegna telematica del Modello 730 non ha funzionato e le stesse non sono state rilasciate o non rilasciate in tempo utile e questo rendeva impossibile il diritto all’annullamento della dichiarazione trasmessa all’Agenzia delle Entrate entro il previsto termine del 20 giugno 2024.

Il modello 730 precompilato può essere corretto una sola volta e il mancato rilascio della ricevuta di presentazione disabilitava questo diritto.

Ecco la comunicazione dell’Agenzia delle Entrate che si trova nella propria area riservata.

Una volta eseguito l’accesso sul portale dell’Agenzia delle Entrate basterà posizionarsi nella sezione del modello 730 relativo alle dichiarazioni inviate.

Dopo aver provveduto all’annullamento della dichiarazione inviata è necessario aspettare che l’Agenzia delle Entrate acquisisca, in genere entro 24 ore, l’annullamento della dichiarazione.

Quando la dichiarazione dei redditi sarà di nuovo disponibile, la troveremo con le ultime modifiche effettuate che sono state salvate.

Sarà quindi necessario quindi rettificare i dati errati e ripetere l’operazione di spedizione.

Cosa fare in caso di errore di un modello 730 già trasmesso?

Nel caso ci accorgessimo – dopo il 20 giugno – che il modello 730 trasmesso sia errato, cosa dobbiamo fare?

Non bisogna andare al CAF in quanto il CAF si rifiuta di effettuare correzioni nel caso di trasmissione della dichiarazione dei redditi precompilata.

In questo caso è necessario cambiare modello di dichiarazione ed effettuare la dichiarazione dei redditi utilizzando il modello “Redditi Persone Fisiche” – ex modello unico – di più difficile compilazione.

Quindi, come suggeriamo sempre, è necessario prestare la massima attenzione a quando si compila la dichiarazione dei redditi.