La Uil è al fianco dei giornalisti dell’Ansa che, in questi due giorni, hanno scioperato contro il piano prospettato dall’azienda. Il lavoro di questi operatori dell’informazione è prezioso. Occorre, dunque, garantire una prospettiva di rilancio che dia continuità all’occupazione e che ne preservi il livello qualitativo. Il principio è sempre lo stesso: non si possono scaricare sui lavoratori le problematiche aziendali e di bilancio…>>

Continua a leggere qui

Fonte: uil.it