Il decreto Rilancio riconosce un bonus di 500 euro mensili per aprile e maggio 2020 a favore di colf, badanti e baby sitter che al 23 febbraio 2020 avevano in essere uno o più contratti di lavoro per una durata complessiva superiore a 10 ore settimanali, a condizione che non siano conviventi con il datore di lavoro. L’indennità, da chiedere all’INPS, non è cumulabile con i bonus 600 euro riconosciuti per COVID-19 e non spetta ai beneficiari del reddito di emergenza (REM) o (a determinate condizioni) ai percettori del reddito di cittadinanza, nonché ai titolari di pensione, ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità e a chi è titolare di un rapporto di lavoro dipendente a tempo indeterminato diverso dal lavoro domestico.

Continua a leggere qui

Fonte: ipsoa.it