Nel messaggio n. 2261 del 2020, l’INPS chiarisce che, alla luce del parere fornito dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ai lavoratori che hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro con la causale di licenziamento per giustificato motivo oggettivo nel periodo di sospensione introdotto dal decreto Cura Italia e prorogato dal Decreto Rilancio, può essere erogato il trattamento di disoccupazione Naspi. Quanto erogato potrà essere recuperato dall’Istituto in caso di reintegra nel posto di lavoro o erogazione di trattamenti di integrazione salariale per i medesimi periodi.

Continua a leggere qui

Fonte: ipsoa.it