Con la sentenza 2503/2020, il Tribunale di Roma afferma che il parametro dell’anzianità di servizio del lavoratore conserva un rilievo prioritario per la quantificazione dell’indennità.

Continua a leggere qui

Fonte: lavorosi.it