Nel primo trimestre 2020 l’input di lavoro misurato in termini di Ula (Unità di lavoro equivalenti a tempo pieno) ha subito una eccezionale diminuzione sia sotto il profilo congiunturale che su base annua, come conseguenza della riduzione delle ore lavorate a seguito del sopraggiungere dell’emergenza sanitaria a partire dall’ultima settimana di febbraio. L’andamento del quadro occupazionale si è sviluppato in una fase di forte flessione dei livelli di attività economica, con il Pil che nell’ultimo trimestre segna una diminuzione congiunturale di -5,3%. E’ quanto emerge dalla nota pubblicata da Istat, Ministero del lavoro e delle politiche sociali, Inps, Inail e Anpal in riferimento al primo trimestre 2020.

Continua a leggere qui

Fonte: ipsoa.it