Sui ritardi dei pagamenti dell’Assegno ordinario per i lavoratori dell’Artigianato l’ultimo appello, ma solo in ordine di tempo, arriva dalla CLAAI, una delle associazioni che rappresentano gli artigiani, parte fondatrice del Fondo Artigiani.

“Non è possibile far attendere oltre i dipendenti e le loro famiglie, mettendo a disagio anche le imprese alle quali i collaboratori si stanno rivolgendo con sempre maggior insistenza la situazione” queste le parole del Segretario Marco Accornero circolate attraverso una nota.

Lo riporta il Corriere della Sera nella versione on-line.

Nella nota di CLAAI inoltre si leggono i numeri dei ritardi e delle attese:

“Il Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’Artigianato (FSBA) ha comunicato di aver già erogato prestazioni per 298.370.086,47 relativi ai mesi di febbraio e marzo ma nonostante il governo abbia già approvato la rendicontazione, non sono stati inviati i fondi per pagare 121 milioni (21.853.786,80) di arretrato del mese di marzo. Ad aprile dovrebbero essere disposti bonifici per 545 milioni di euro per i lavoratori”