Il neo Segretario Generale UIL Pierpaolo Bombardieri eletto all’unanimità dal Consiglio confederale nazionale riunito ieri a Roma, in una intervista al Corriere della Sera, ha offerto il suo punto di vista sulle dichiarazioni del Presidente di Confindustria Carlo Bonomi dei giorni scorsi, in cui proponeva di rilanciare l’economia e le relazioni industriali partendo dagli accordi aziendali sulla produttività.

Ecco quanto si legge sul giornale milanese:

Sì, ma le imprese sono in difficoltà. La Confindustria di Bonomi punta sulla contrattazione aziendale. Può essere questa la strada?
«No, non è questa la soluzione. Noi siamo per il mantenimento del contratto nazionale e il rinnovo di quelli scaduti. Piuttosto affrontiamo il tema della produttività in azienda e tagliamo l’orario a parità di salario».

Dunque, il neo Segretario UIL ha ribadito la linea unitaria già espressa giorni fa da CISL e CGIL.