L’emergenza epidemiologica che ha messo in ginocchio l’economia italiana porta con sè numeri e percentuali mai viste prima.

In particolare sul numero dei lavoratori che sono stati collocati in cassa integrazione/assegno ordinario tra marzo e aprile, i mesi del lockdown e delle chiusure delle attività sancite dai decreti del Governo Conte, i dati ci sono offerti da uno studio dell’Osservatorio della UIL.

A riportarne i principali contenuti è in un articolo su Il Sole 24 Ore di oggi in Edicola che parla di “record storico” per i mesi di:

“marzo-aprile con 8,4 milioni di lavoratori posti in cassa integrazione, di cui circa 5 milioni in Cig a zero ore stimato dall’osservatorio Uil“.