Con la sentenza 22074/2020, la Cassazione afferma che il licenziamento irrogato al dipendente che pratica sconti al cliente di riguardo risulta illegittimo se il lavoratore agisce solo nell’interesse dell’azienda.

Continua a leggere qui

Fonte: lavorosi.it