Si aggiungono ulteriori dettagli sui temi discussi durante l’incontro tenuto ieri tra la Ministra del lavoro Nunzia Catalfosindacati, in merito alla presentazione di un pacchetto previdenziale che l’esecutivo inserirà nella prossima Legge di bilancio.

Per i periodi di lavoro svolti in part-time verticale viene confermata una importante novità a partire dal 2021, sulla quale c’era molta attesa da parte dei sindacati. A parlarne è Il Sole 24 Ore in edicola oggi: 

“sarà prevista l’equiparazione del part time verticale a quello orizzontale garantendo una copertura previdenziale piena in termini di giorni di lavoro anche a chi lavora un tempo ridotto non solo sulle ore giornaliere ma sui giorni della settimana o sui mesi. Per il calcolo dell’importo dell’assegno si terrà in ogni caso conto della contribuzione versata sulla base della retribuzione percepita, che si alleggerirà con la riduzione delle ore di lavoro lavorate”.

I part-timer verticali attualmente sono gli unici ad avere l’accredito delle sole giornate lavorate nella settimana.

LEGGI ANCHE:

Il Sole 24 Ore – Riforma Pensioni, al lavoratore part-time verticale copertura piena