Si aggiungono ulteriori dettagli sulle notizie circolate nelle scorse ore relative alle chiusure delle attività che il Governo potrebbe decretare nelle prossime ore.

A confermare ancora una volta che i primi a essere “colpiti” dalla prima serrata d’autunno saranno i luoghi in cui si svolgono i cd. servizi alla persona dell’artigianato ma evidentemente anche del commercio, è il quotidiano torinese La Stampa che riprende le considerazioni di dott. Walter Ricciardi consigliere del Ministero della Salute:

“Tra le attività «sacrificabili» sono inserite anche barbieri, parrucchieri e centri estetici considerati sin dall’inizio luoghi rischiosi per il virus”.