Assegno unico e universale per i figli fino a 21 anni di età: la misura ‘principe’ del Family Act slitta al 1° gennaio 2022. L’annuncio è arrivato direttamente dal presidente del Consiglio Mario Draghi, ieri.

Ma a quanto ammonterà l’importo dell’Assegno? Su questo Draghi non si è pronunciato ma da giorni girano delle ipotesi riportate anche dal quotidiano il manifesto in edicola oggi che scrive:

“secondo i calcoli di Arel, Fondazione Gorrieri e Alleanza per l’infanzia, 1,35 milioni di famiglie potrebbero subire una perdita annua mediana di 381 euro. È un paradosso: agli autonomi sarebbe riconosciuto l’assegno ai figli che non hanno mai avuto, chi invece lo ha percepito rischia di perdere risorse importanti. Non è chiaro se davvero arriveranno 250 euro per ciascun figlio. La cifra sembra una sparata: i fondi non ci sono. Probabilmente è solo una media. Si calcola 161 euro a minorenne. Se si crea una misura più selettiva si può arrivare a 180. è stata proposta una clausola di salvaguardia per una regime transitorio di tre o quattro anni. Si dice di volere fare come in Germania. Ma in questo paese, solo per il Welfare familiare, ci sono 100 miliardi. In Italia saranno 20”.

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.