“Chiediamo certezza sui futuri livelli occupazionali delle lavoratici e dei lavoratori di Cin”. È quanto dichiara la Fit-Cisl spiegando che: “Nel merito della presentazione della domanda in continuità presso il Tribunale di Milano da parte di Cin, richiediamo da subito all’azienda l’avvio di un confronto dettagliato riguardante il nuovo piano industriale. Nel contesto, rimane altresì urgente confrontarsi con il Mims, Ministero per le Infrastrutture e la Mobilità sostenibili, per avere contezza della clausola sociale in relazione ai bandi per la continuità territoriale, anche in virtù di quanto riscontrato nel bando di gara e successivo avviso per la manifestazione di interesse riguardante la Civitavecchia-Arbatrax-Cagliari, dove risulta espunto il riferimento alla garanzia dei livelli occupazionali”.

Continua a leggere qui

Fonte: cisl.it