Con la sentenza 20416/2021, la Cassazione afferma che non integra il reato di epidemia colposa l’omessa integrazione del DVR con le norme anti-COVID-19, anche nell’ipotesi in cui all’interno del luogo di lavoro si diffonda il virus.

Continua a leggere qui

Fonte: lavorosi.it