“In questo momento l’INPS ha aperto le procedure per presentare le domande per il bonus di 800 euro, introdotto lo scorso 20 maggio dal Decreto Sostegni bis che spetta ai lavoratori agricoli stagionali. Oggi possiamo finalmente dire ai braccianti di andare nelle nostre sedi per richiedere quanto in loro diritto”.

Lo ha affermato il segretario generale della Uila-Uil Stefano Mantegazza, in occasione dell’inaugurazione di una nuova sede della Uila a Parete, in provincia di Caserta e lo riporta un comunicato stampa del sindacato di via savoia.

Dunque come anticipato ieri da TuttoLavoro24.it Inps ha attivato oggi la procedura telematica per l’invio delle domande di Bonus 800 euro per gli operai agricoli che hanno lavorato almento 50 giornate nel 2020.

“I sindacati e la Uila in particolare si sono molto battuti per ottenere dal governo un “bonus” a vantaggio anche dei lavoratori stagionali del settore agricolo, esclusi dai precedenti provvedimenti di ristoro per l’emergenza pandemica, affinché potessero avere più soldi freschi in tasca per far fronte alle difficoltà attuali” ha detto Mantegazza. “Finalmente adesso i lavoratori potranno richiederlo, senza preoccuparsi della attuale scadenza prevista per il 30 giugno perché i termini saranno senza dubbio prorogati”.

La comunicazione del sindacato di categoria UIL conferma quanto già rilevato ieri da TuttoLavoro24.it a seguito di numerose segnalazioni giunte alla nostra Redazione nel pomeriggio di oggi, da parte di lavoratori che avevano già inoltrato la domanda.

Quanto alla scadenza della domanda il termine è il 30 giugno secondo quanto stabilito dal Decreto, tuttavia considerato il ritardo Inps nell’attivazione della procedura è plausibile pronosticare che ci sarà uno slittamento della scadenza più in avanti, al mese di luglio (il 31 luglio?), come anche auspica Uila nel suo comunicato.

Foto credit: Effat.org

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.