“Pretendiamo risposte definitive, e non fumose, sulla stabilizzazione dei lavoratori precari Atac: da circa un mese queste persone sono sospese nell’incertezza. Il piano assunzionale previsto dagli accordi e dal piano concordatario devono partire entro il 9 agosto, data di scadenza della proroga dei contratti”.

Così in una nota i Segretari Regionali Tpl e Mobilità di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Fna. “Il silenzio assordante del Comune sul futuro di persone che hanno dato il massimo ad Atac in un momento di difficoltà è inaccettabile e incomprensibile – proseguono i sindacalisti -.
Riteniamo non più tollerabile assistere a rimpalli di responsabilità tra Campidoglio e azienda sulla pelle dei lavoratori, e lo abbiamo ribadito in sede Capitolina durante il tavolo triangolare con l’ amministrazione di Roma Capitale e l’azienda senza ottenere risposte. Intimiamo nuovamente agli attori principali di trovare soluzioni tempestive per la salvaguardia di tutti i lavoratori e lavoratrici, richiamando tutti alla responsabilità affinché Atac non sia trascinata alla deriva. Per parte nostra, non arretreremo finché non avremo risposte”. Roma, 30 luglio 2021

Continua a leggere qui

Fonte: cisl.it