“Per noi è indispensabile che l’azienda ritiri la procedura di licenziamento degli oltre 420 lavoratori. Non è una richiesta solo della Fim e della Cisl. Sono tutte le organizzazioni sindacali e tutte le istituzioni del nostro paese che chiedono all’azienda Gkn e al Fondo Melrose di azzerare un comportamento di irresponsabilità verso i lavoratori e il territorio”. Lo dichiarano in una nota congiunta il Segretario confederale della Cisl, Giorgio Graziani ed il Segretario nazionale della Fim Cisl, Ferdinando Uliano. “Abbiamo chiesto alla Gkn di ritirare la procedura e di utilizzare le 13 settimane di Cig oggi a disposizione dal recente provvedimento governativo e riaprire il confronto per trovare tutte le soluzioni occupazionali ed industriali che sono necessari per garantire la continuità produttiva del sito di Campi Bisenzio. Non è possibile accettare la posizione aziendale che riconduce le relazioni sindacali solo a un ruolo di monetizzazione dei licenziamenti già decisi. L’azienda ha ribadito la propria indisponibilità a ritirare la procedura, per rispetto delle istituzioni si è riservata di valutare nei prossimi giorni le richieste fatte dalle organizzazioni sindacali e dalle istituzioni circa l’utilizzo delle 13 settimane di Cig e di apertura di un tavolo di confronto, ma le soluzione devono essere compatibili alla chiusura attività aziendale.
Il tavolo è stato sospeso e verrà convocato per aggiornamenti nei prossimi giorni”.

Continua a leggere qui

Fonte: cisl.it