Abbiamo appreso dagli organi di stampa e dalle comunicazioni del CEO Patrice Caine della vendita di GTS ad Hitachi Rail System, per la quale il closing è previsto alla fine del 2022/inizio 2023.

Come Organizzazioni Sindacali abbiamo già inviato a Thales Italia una specifica richiesta d’incontro e in sede di discussione del Piano Industriale chiederemo maggiori delucidazioni a tutela dei lavoratori coinvolti nell’operazione di cessione, se quest’ultima riceverà le autorizzazioni previste dagli enti regolatori e antitrust, e dei lavoratori che rimarranno in Thales Italia.

Solo dopo l’illustrazione del piano industriale le Organizzazioni sindacali potranno esprimere le opportune valutazioni sia per gli aspetti occupazionali che su quelli industriali e di prospettiva di Thales Italia.

Riteniamo che tale importante operazione avrà delle ricadute non soltanto sulle due aziende coinvolte ma sull’intero sistema Paese: saremo quindi impegnati con la massima attenzione a seguire l’evoluzione della vicenda per ottenere le necessarie rassicurazioni sulla tenuta occupazionale di Thales Italia, che potrebbe lasciare un business strategicamente significativo per l’azienda, con impatto generale di tale operazione e sulle prospettive occupazionali che ne deriveranno.

Fim Fiom Uilm nazionali

Roma, 5 agosto 2021

 

 

 

Continua a leggere qui

Fonte: fiom-cgil.it