Non pienamente soddisfacente. È il giudizio dei sindacati sull’incontro di oggi pomeriggio nella sede della Bombonette, l’azienda di Camposanto in cui martedì scorso ha perso la vita Laila El Harim.

I rappresentanti di Cgil Modena Manuela Gozzi, Cisl Emilia Centrale Domenico Chiatto, Slc Cgil Sabrina Vaccari e Fistel Cisl Stefano Gregnanin hanno avuto un colloquio con la proprietà e un consulente aziendale per avere informazioni su quanto accaduto.

«Registriamo la posizione dell’azienda e ne prendiamo atto – affermano i quattro sindacalisti – Saranno la magistratura e gli altri organi competenti ad accertare responsabilità ed eventuali lacune nella valutazione dei rischi e nelle misure di sicurezza applicate in Bombonette. Ci rammarica non aver potuto incontrare i lavoratori, con i quali abbiamo convocato un’assemblea per il 31 agosto, il giorno dopo la riapertura dell’azienda. Avremmo voluto parlare anche con il rls (rappresentante dei lavoratori per la sicurezza), ma ci è stato risposto che è in ferie.

Per questo – concludono Manuela Gozzi (Cgil Modena), Domenico Chiatto (Cisl Emilia Centrale), Sabrina Vaccari (Slc Cgil Modena) e Stefano Gregnanin (Fistel Cisl Emilia-Romagna) – non possiamo considerarci pienamente soddisfatti».

Continua a leggere qui

Fonte: cisl.it