Nessuna decisione politica è stata presa, con l’ultimo decreto sul green pass nelle scuole e nei trasporti, ma i rappresentanti di imprese e lavoratori sono tutti d’accordo sull’introduzione di una legge che imponga il vaccino per entrare in azienda.

Lo scrive il quotidiano La Stampa in edicola oggi:

“«Serve una legge » hanno ripetuto ieri Cgil, Cisl, Uil al tavolo coi ministri Orlando e Speranza. Anche Confindustria, che per prima ha posto la questione dell’obbligo del lasciapassare verde suggerisce un intervento legislativo”.

Anche perchè, oltre ai non soddisfacenti numeri delle vaccinazioni tra i lavoratori ci si sono messe di mezzo anche le Regioni che “fissando dei tetti minimi (500/1000 vaccini da dispensare) per autorizzare l’apertura degli hub aziendali frenano – di fatto – la campagna vaccinale nelle piccole aziende che questi numeri non riuscirebbero a ‘garantirli’.

Ecco perchè tutti i principali rappresentanti delle aziende, da Confindustria a CNA, Confcommercio e Confesercenti (più caute), Legacoop spingono per l’introduzione di una legge sull’obbligo vaccinale che favorisca la costituzione hub vaccinali anche per piccole imprese. La discussione è aperta, ma dalle parole del premier Mario Draghi (“per due settimane non ci saranno consigli dei ministri”) di ieri sembra che ogni decisione sia comunque rinviata a settembre.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.