E’ successo a Cerveteri, sul litorale romano, lunedì sera durante il concerto di Manu Chao.

Mentre il cantante – autore di brani celebri e internazionali come ‘Clandestino’ e ‘Me gustas tu’ – si esibiva sul palco, con ingressi regolarmente consentiti solo ai possessori di Green pass, un gruppo di spettatori si è radunato entusiasta e ha iniziato a ballare sotto il palco.

Il sindaco della cittadina balneare Alessio Pascucci a quel punto è salito sul palco e ha preso il microfono per rimproverare i fans irrispettosi delle norme anti-Covid con il monito:

“Ora basta dobbiamo essere rispettosi della gente che è morta. Se non vi rimettete al vostro posto entro 3 minuti sospendiamo il concerto“. 

Secondo quanto riportano i portali di informazione come Tgcom24.it la reazione di Manu Chao è stata inizialmente di stupore ma successivamente ha cercato di farsi ‘portavoce delle autorità’ per ristabilire la calma e proseguire con l’esibizione:

“Il musicista e cantautore franco-spagnolo è rimasto inizialmente senza parole per l’inattesa irruzione del primo cittadino, ma poi ha subito invitato i presenti a mantenere la calma e a rispettare le regole. Calma che è tornata però solo dopo un secondo richiamo da parte della presentatrice della manifestazione, l’Etruria Eco Festival 2021, la quale ha minacciato l’imminente interruzione dello show”.

Il concerto dell’ex cantante dei Mano Negra si è tenuto con modalità ‘blindate’ rispetto ad altre esibizioni di artisti che nei giorni scorsi hanno alimentato molte polemiche per come sono stati gestiti.

Il numero di persone che potevano assistere era stato limitato a mille, tutte sedute e munite di green pass, come previsto dalle norme anti-covid. Tutto ciò però non ha impedito che le regole di distanziamento sociale venissero dimenticate una volta iniziato lo show.