Niente stop al décalage sull’indennità NASpI per i lavoratori. Almeno per il momento. A comunicarlo è Inps con il consueto botta-risposta con gli utenti sui canali social.

Ecco quanto scritto ieri da Inps:

Dunque niente sospensione della decurtazione Inps sull’importo della NASpI, come previsto dal Decreto Sostegni bis e ribadito dalla circolare dell’Istituto di qualche giorno fa (per approfondire clicca qui).

Secondo quanto scrive Inps sui social, a seguito della circolare per la mensilità corrente non c’è stato il tempo per adeguare i sistemi informatici per cui i lavoratori continueranno ad avere il taglio mensile del 3% a partire dal 4° mese in cui si percepisce l’indennità.

Inps dunque fa sapere che anche in questo mese non ci sarà sospensione del décalage rinviando nuovamente l’applicazione delle previsioni del Decreto Sostegni bis. Probabilmente al mese di settembre, ma su questo attendiamo ulteriori comunicazioni ufficiali.

Va ricordato infine che nonostante Inps continui a rinviare la sospensione del décalage (siamo ormai a 3 mesi di ritardo) ha comunque garantito che per i lavoratori ci sarà il recupero delle somme perdute (clicca qui).

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina  Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.