Il decreto del Mims relativo alla distribuzione delle risorse alle regioni previste per il Fondo Morosità Incolpevole 2021 indica i criteri per la ripartizione dei 50 milioni di euro (stanziati dall’ultima Legge di Bilancio) a cui possono accedere anche gli inquilini che, sebbene non abbiano subito provvedimento di sfratto, autocertificano una diminuzione superiore del 25% del proprio reddito a causa della pandemia da Covid19.
Nel testo del decreto vengono invitate le regioni ad utilizzare una procedura di emergenza per la distribuzione delle risorse, a monitorarne l’utilizzo e si ribadisce l’incumulabilità del beneficio con la quota del reddito di cittadinanza prevista per l’affitto.

Continua a leggere qui

Fonte: cisl.it