ROMA – Terminata l’esperienza della Cassa integrazione Covid al 31 dicembre scorso, non più rifinanziata, il Governo si apprestata a varare una nuova forma di aiuto per le imprese che a causa della crisi pandemica si vedono costrette a sospendere i rapporti di lavoro.

Un aiuto che consiste in uno sconto sull’utilizzo della cassa integrazione ordinaria a favore solo di alcuni settori. Un’anticipazione sui contorni di questa nuova misura che dovrebbe essere contenuta nel nuovo decreto all’attenzione oggi da parte del Consiglio dei Ministri, la offre Il Sole 24 Ore in edicola oggi:

“la novità allo studio dell’Esecutivo è quella di prevedere per i tre mesi di emergenza un Fis ‘scontato’, non facendo cioè pagare il contributo di funzionamento (a carico dei datori connesso all’utilizzo delle prestazioni pari al 4% della retribuzione persa). Per quanto riguarda invece altri settori in affanno, e che non si sono ancora ripresi, come il tessile-moda (che fino a dicembre hanno fruito, assieme al terziario, della cassa covid gratuita) si utilizzerebbe la Cigo, scontando, anche qui, i contributi addizionali (9,12,15% a seconda dell’utilizzo)”.

Lo sconto quindi riguarderebbe i settori che in forza della legge sono tenuti a pagare il contributo addizionale quando usano la cassa integrazione. Vale a dire tutto il settore del commercio, servizi, turismo aderente al fondo FIS dell’Inps per i quali la contribuzione è del 4%, e alcuni settori dell’industria – come la Moda, nulla si dice dell’Automotive – aderente al fondo ordinario Inps per i quali il contributo è 9, 12, 15% a seconda dei casi.

Nulla si dice invece sull’entità dello ‘sconto’. Su questo aspetto occorrerà attendere il Decreto. La durata dello sconto invece sarà solo per 3 mesi (gennaio, febbraio, marzo). Per i lavoratori nulla cambierà, considerato che sia con lo sconto o senza, ogni onere resta a capo dell’azienda.

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].