Niente sconti in bolletta per le famiglie con ISEE superiore a 12mila euro. Il decreto Aiuti varato ieri dal Consiglio dei Ministri non allarga la platea delle famiglie beneficiarie dei cd. Bonus sociali, quei benefici che si ottengono direttamente sulle bollette di luce e gas che fanno scendere il prezzo finale.

Lo sconto, in media pari al 30% della spesa annuale per elettricità e al 15% della spesa annuale per il gas, rimarrà solamente per:

  • i nuclei con ISEE fino a 12 mila euro;
  • famiglie con almeno 4 figli a carico con indicatore ISEE non superiore a €20.000;
  • nuclei familiari percettori di Reddito o Pensione di Cittadinanza.

Dunque nessuno sconto, nessun beneficio, niente di niente per le famiglie che hanno un ISEE superiore ai 12 mila euro. Nonostante nei giorni scorsi si fosse parlato insistentemente di un intervento del Governo finalizzato ad un innalzamento di questa soglia a 14-15mila euro ed escluso – dalle parole pronunciate dal Ministro dell’Economia Franco – che si sarebbe arrivati a 30mila euro di ISEE.

Insomma il “Decreto Elemosina” – così battezzato dopo le parole pronunciate da esponenti di Confindustria che parlavano di “elemosina di Stato” – non porta alcun minimo beneficio per le categorie di reddito in cui si collocano moltissimi lavoratori. Ci si dovrà accontentare, per far fronte dal caro bollette e al caro vita, del Bonus 200 euro una tantum previsto per tutti i lavoratori e pensionati fino a 35mila euro di reddito.

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].