In attesa del pagamento del Bonus 200 euro che arriverà in automatico con il cedolino di luglio, alcuni pensionati aspettano anche un altro pagamento: quello della quattordicesima. Quattordicesima che, tuttavia, non spetta a tutti i pensionati ma solo a chi possiede un basso reddito.

In particolare, il tetto massimo per poter beneficiare della 14esima mensilità è di 14.137,10 euro: il pensionato che ha un reddito personale superiore a tale cifra non ne ha diritto.

Pensione di Cittadinanza e quattordicesima: si possono prendere entrambe?

Pensione di Cittadinanza e quattordicesima rappresentano entrambe delle integrazioni al reddito e delle prestazioni di sostegno. La prima, in particolare, nasce proprio per aiutare tutti quei pensionati che si trovano in difficoltà economica, come previsto dal DL n. 4 del 28 gennaio 2019

Verrebbe quindi da pensare che le due siano cumulabili e che anche chi percepisce la PdC possa beneficiare, una volta l’anno, della quattordicesima. Sbagliato. Chi prende la Pensione di Cittadinanza non solo non ha diritto alla quattordicesima ma nemmeno alla tredicesima.

Questo perché la Pensione di Cittadinanza è, esattamente come il Reddito di Cittadinanza, una sorta di integrazione al reddito (o alla pensione appunto) e svolge già di per sé la stessa funzione che ha la quattordicesima.

Ai pensionati a basso reddito, dunque, non resta che attendere il pagamento della mensilità di luglio maggiorata del bonus 200 euro: occhio però, che l’indennità una tantum spetta solo a chi è titolare di queste pensioni.

Di recente Tuttolavoro24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News

Resta connesso con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].