C’è anche una possibile estensione del Bonus 200 euro tra le proposte in lizza per l’inserimento nel Decreto Aiuti bis, presentato domani 4 agosto al consiglio dei ministri. Una proroga dell’una tantum è ormai superata, si parla tuttavia di un ampliamento dei destinatari.

In particolare, a rientrare nella platea dei beneficiari del bonus potrebbero essere alcuni dei lavoratori dipendenti rimasti fuori dal primo Decreto Aiuti. Ne dà un’anticipazione Il Sole 24 Ore, che nell’edizione odierna scende nel dettaglio:

“Nel pacchetto di misure sul lavoro il ministro Orlando ha quantificato ai sindacati in 25 milioni le risorse per l‘estensione dell’una tantum di 200 euro. Si tratta in sostanza di 125 mila lavoratori dipendenti che – pur percettori di reddito inferiore ai 35 mila euro – nei primi sei mesi dell’anno non hanno beneficiato dell’esonero contributivo previsto dalla legge di bilancio 2022, in quanto interessati da eventi (maternità o cassa integrazione) coperti solo figurativamente dall’Inps. A questi lavoratori l’indennità è riconosciuta in via automatica, sulla base di un’autodichiarazione, nella retribuzione erogata a ottobre.”

Non i neo-assunti dunque, ma coloro che erano rimasti esclusi dal Bonus 200 euro perché indennizzati da INPS nei primi 6 mesi dell’anno e, di conseguenza, privi dello sgravio contributivo dello 0,8% nel periodo indicato dal decreto. Grazie a tale modifica, il governo intende riparare alla disparità di trattamento (già fatta presente da TuttoLavoro24.it in questo articolo) in cui sono incappati quei dipendenti che non hanno avuto accesso al Bonus 200 euro pur trovandosi nelle stesse condizioni economiche di chi, invece, lo ha ricevuto.

Di recente Tuttolavoro24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News.

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].