HomeCronaca sindacaleAgricoltura, FAI-CISL a Meloni: “Nuova PAC e lotta al Caporalato le priorità”

Agricoltura, FAI-CISL a Meloni: “Nuova PAC e lotta al Caporalato le priorità”

“Auguri di buon lavoro ai parlamentari e al nuovo Governo, in particolare ai nuovi ministri dell’Agricoltura e della sovranità alimentare, Francesco Lollobrigida, del Lavoro, Marina Calderone, e dell’ambiente Gilberto Pichetto Fratin, con i quali auspichiamo di poter affrontare presto insieme i dossier più urgenti del lavoro agricolo e nei comparti ambientali“.

Lo scrive sulla pagina Facebook della Fai Cisl il Segretario Generale Onofrio Rota a seguito del giuramento al Quirinale da parte dei neoministri del Governo Meloni.  

Il saluto ”particolare” va quindi ai ministri che più di tutti si occuperanno dei temi legati al Lavoro agricolo.

“Un ringraziamento doveroso a Stefano Patuanelli – aggiunge Rota – per il lavoro svolto in questi anni senza trascurare il confronto con i sindacati di categoria e ottenendo per questo anche diverse conquiste per le lavoratrici e i lavoratori, come la condizionalità sociale nella nuova Pac o le diverse indennità ottenute per contrastare le conseguenze della pandemia. Ora con il nuovo esecutivo dobbiamo affrontare insieme tante sfide legate soprattutto alla crisi internazionale ed energetica, che sta colpendo i lavoratori e le loro famiglie e tante imprese agroalimentari, ma anche per mettere fine agli incidenti sul lavoro, al caporalato e alla politica dei ghetti, divenuti per paradosso una sorta di centri per l’impiego per reclutare manodopera, naturalmente nella piena illegalità e negazione della dignità umana: su questo aspetto – conclude il sindacalista – chiediamo fin da subito ai nuovi ministri di sottoscrivere la nostra petizione on line ‘Mai più ghetti‘ e consentire alla relativa mozione parlamentare di proseguire l’iter e superare, una volta per tutte, la giustificazione delle baraccopoli e dello sfruttamento”.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].
spot_img
spot_img
spot_img
- Advertisment -