HomeEvidenzaReddito di Cittadinanza 2023: ”non cambierà nulla per queste Famiglie”

Reddito di Cittadinanza 2023: ”non cambierà nulla per queste Famiglie”

Reddito di Cittadinanza, arriva la riforma in 2 tempi come previsto dal DDL Manovra di Bilancio atteso in Parlamento per la discussione e l’approvazione in legge.

Erogazione massima di 8 mensilità nel 2023 e poi abrogazione del Reddito di Cittadinanza dal 2024. Per tutti.

La conferma arriva anche dalla Ministra del Lavoro Marina Calderone che  in un’intervista al Corriere della Sera in edicola oggi rilancia. “Andremo per gradi“, puntualizza. “Il governo non ha intenzione di dimenticare chi ha necessità di un sostegno economico. La scelta di una soluzione ponte sul 2023 va in questa direzione: intervenire subito sugli occupabili per portarli a rientrare nel mondo del lavoro mentre si lavora a una riforma organica delle politiche attive e dei centri per l’impiego, riformulando nel contempo le misure di lotta alla povertà.

La Ministra ha poi garantito che per le famiglie con a carico disabili, minori o anziani il 2023 continuerà ad essere un anno ‘neutro’. Cioè continueranno a percepire il sussidio senza alcuna modifica. “Per loro – rassicura al Corsera – non cambierà nulla per il 2023 e si troveranno strumenti idonei” di aiuto per il 2024.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].
spot_img
spot_img
spot_img
- Advertisment -