Rottamazione-Quater: Scadenza 30 Giugno Non per Tutti

Agenzia delle entrate

Rottamazione-quater (conosciuta anche come definizione agevolata), il termine ultimo di presentazione della domanda di adesione è fissata al 30 giugno 2023.

La domanda deve essere trasmessa esclusivamente in via telematica, sul sito agenzia entrate riscossioni.

Rottamazione-quater 2023 : proroga al 30 settembre

La scadenza per la presentazione della rottamazione-quater è stata prorogata di ulteriori 3 mesi, quindi fino al 30 settembre 2023, per i soggetti che alla data del 1° maggio 2023 avevano la residenza oppure la sede legale o la sede operativa nei territori delle regioni Emilia Romagna, Toscana e Marche, indicati nel “Decreto Alluvione” – DL n. 61/2023 – pdf allegato n.1.

Con il decreto vengono quindi prorogati di ulteriori 3 mesi il termine di presentazione della domanda di adesione, mentre l’invio della comunicazione delle somme dovute per il perfezionamento della “rottamazione” sarà effettuato dall’Agenzia delle entrate Riscossioni, entro il 31 dicembre 2023.

Il decreto prevede in oltre, altre misure in materia di riscossione per i soggetti interessati:

  • sospensione fino al 31 agosto delle attività di notifica delle cartelle di pagamento e delle procedure di riscossione;
  • sospensione dei termini dei versamenti tributari e non tributari derivanti dalle cartelle di pagamento, dagli avvisi di accertamento esecutivo e dagli avvisi di addebito in scadenza tra il 1° maggio e il 31 agosto 2023;
  • sospesi i pagamenti delle rate in scadenza nel periodo di sospensione, derivanti da provvedimenti di rateizzazione in essere al 1° maggio 2023, oppure riferite alle somme dovute a titolo di definizione agevolata (“Rottamazione-ter” e “Definizione agevolata per le risorse proprie UE”).

I termini di pagamento riprenderanno a decorrere dal 1° settembre 2023.

Rottamazione-quater 2023: perché conviene?

Conviene aderire ala Rottamazione-quater 2023, perché riguarda una misura agevolativa che consente di estinguere i debiti relativi ai carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 30 giugno 2022, senza dover corrispondere sanzioni e interessi di mora.

Rientrano nella misura, anche gli avvisi esecutivi dell’INPS e Agenzia delle Entrate.

Per i debiti relativi alle multe stradali o sanzioni amministrative, diverse da quelle irrogate per violazioni tributarie o da obblighi obblighi contributivi, l’accesso alla misura agevolativa prevede che non sono corrispondere le somme dovute a titolo di interessi (comunque denominati, comprese pertanto le c.d.  “maggiorazioni”), nonché quelle dovute a titolo di aggio.

Rottamazione-quater 2023: scadenze e rate

Per i soggetti che non rientrano nel “Decreto Alluvioni” D.L. n°61/2023, la scadenza per la presentazione della definizione agevolata è fissata al 30 giugno.

Per questi soggetti si osservano le scadenze fissate dal Decreto legge n. 51/2023:

  • 30 giugno 2023: scadenza per la presentazione della domanda di adesione alla definizione agevolata;
  • 30 settembre 2023 termine entro il quale Agenzia Riscossione, invia ai contribuenti la comunicazione delle somme dovute con l’indicazione degli importi da versare per il perfezionamento della rottamazione;
  • 31 ottobre 2023: scadenza per il pagamento della 1° rata o unica rata. 

L’importo dovuto per la Rottamazione-quater 2023, può essere versato in un’unica soluzione, o dilazionato, per un numero massimo di 18 rate in 5 anni.

Le prime due, saranno di un importo pari al 10% delle somme complessivamente dovute, in scadenza il 31 ottobre (come stabilito dal Dl n. 51/2023) e 30 novembre 2023.

Le altre rate, saranno ripartite nei successivi 4 anni, osservando le seguenti scadenze annuali con decorrenza dal 2024:

  • 28 febbraio;
  • 31 maggio;
  • 31 luglio;
  • 30 novembre. 

In caso di pagamento rateale, dal 1° novembre 2023, saranno applicati gli interessi al tasso del 2% annuo.

Rottamazione-quater 2023. come sei presenta la domanda?

I contribuenti per presentare la domanda per la Rottamazione-quater 2023 o definizione agevolata, devono collegarsi al sito https://www.agenziaentrateriscossione.gov.it/it/ e autenticarsi con  SPID,CIE,CNS/Entratel 

Per essere guidati passo per passo all’invio della domanda, si consiglia di prendere visione dell’ articolo sottostante 👇 👇 👇 👇