AdI, c’è la ricarica di maggio: ecco come conoscere l’importo in anticipo [FOTO]

Adi

Arrivata la ricarica dell’Assegno di Inclusione – AdI di maggio. Con estrema puntualità, anzi, con un giorno di anticipo, INPS ha caricato la carta di inclusione dei beneficiari con le somme spettanti.

Somme che variano a seconda della composizione e della ricchezza del nucleo familiare percettore. Ma andiamo per gradi.

AdI, a chi spetta e quando arriva

Lo scorso venerdì 24 maggio INPS ha avviato le lavorazioni dell’AdI. Questo spetta alle famiglie con un ISEE entro i 9.360 euro in cui è presente almeno un soggetto disabile, over 60, minorenne o in condizione di svantaggio.

L’accredito è mensile. Avendo l’AdI sostituito il Reddito di Cittadinanza, INPS ha deciso di riproporre lo stesso calendario già in vigore per il RdC: a metà mese riscuotono coloro che aspettano la prima mensilità, a fine mese invece tutti coloro che aspettano una mensilità diversa dalla prima. Il sussidio ha una durata pari a 18 mesi, rinnovabili dopo un mese di stop.

Come detto, venerdì scorso INPS ha lavorato l’AdI di maggio e ne ha anche disposto i pagamenti, come prontamente riportato da TuttoLavoro24.it. Da qualche ora sono cominciati anche gli accrediti veri e propri:

Il messaggio INPS n. 835 del 26 febbraio fissava i pagamenti per martedì 28 maggio, ma l’Istituto Previdenziale è riuscito con un’accelerata ad anticipare le ricariche di un giorno. Fatto non troppo inaspettato visto che l’anticipo si è già verificato anche in passato.

Come si calcola l’Assegno di Inclusione

Come anticipato a inizio articolo, l’importo dell’Assegno di Inclusione non è lo stesso per tutti. A differenza del Supporto Formazione e Lavoro, infatti, il cui importo è prefissato e pari a 350 euro al mese, l’importo dell’AdI varia a seconda di vari fattori, tra cui:

  • il reddito familiare;
  • il numero di componenti il nucleo;
  • le caratteristiche dei membri.

Ad ogni componente viene infatti attribuito un valore nella scala di equivalenza. La somma di tali valori va moltiplicata per 6.000 euro, ossia l’integrazione del reddito familiare pagata da INPS sottoforma di AdI.

Per facilitare il calcolo dell’importo dell’Assegno di Inclusione, i tecnici di TuttoLavoro24.it hanno realizzato un CALCOLATORE da poter usare gratuitamente.