Dopo la Quattordicesima ecco il Bonus fino a 300€ per 3 milioni di Lavoratori

14a

Per i lavoratori dipendenti delle aziende del commercio, servizi e distribuzione organizzata è in arrivo al Quattordicesima mensilità. Gli importi che riceveranno con il cedolino paga di giugno saranno più alti rispetto alla Tredicesima, perché nel frattempo sono intervenuti gli accordi di rinnovo dei CCNL di settore.

Questi accordi hanno portato in sù i salari, dopo circa 5 anni di attesa, e i benefici saranno visibili anche sulle “mensilità supplementari”. E non è tutto. Con il cedolino di luglio arriverà anche un Bonus ‘Una tantum’ fino a 300 euro.

La 14a mensilità dei lavoratori di negozi, uffici, supermercati, centri commerciali, che applicano i CCNL Terziario Distribuzione e Servizi sarà più alta. I lavoratori interessati sono più di 3 milioni e parliamo di chi ha il rapporto di lavoro regolato da questi 4 diversi CCNL:

Gli importi della paga base sono stati aggiornati a decorrere dal 1° aprile 2024, conseguentemente anche la Quattordicesima mensilità sarà più alta, analoga alle mensilità ordinarie. Questi gli importi divisi per i vari livelli:

Bonus fino a 300 euro

Il lungo periodo di carenza contrattuale ha spinto le parti firmatarie dei vari CCNL a prevedere anche l’erogazione di un importo Una tantum. Si tratta di una richiesta dei sindacati Filcams-Fisascat-Uiltucs finalizzata a ‘ristorare’ almeno parzialmente, i lavoratori per il mancato adeguamento economico dal 2020 in poi.

L’Una tantum sarà erogato in due diverse rate, la prima con il cedolino paga di luglio 2024, la seconda con il cedolino paga del mese di luglio 2025. Questi gli importi per i diversi livelli di inquadramento che arrivano fino a circa 300 euro per il livello del Quadro: