Emissione Urgente NoiPA del 13 giugno iniziata: ecco cosa va in pagamento

Noipa

Nel rispetto della programmazione, è iniziata dalle ore 14.00 di oggi 13 giugno 2024 l’unica emissione urgente NoiPA prevista per questo mese.

Emissione Urgente: ecco cosa sarà pagato

L’Emissione  è partita in perfetto orario come disposto dal messaggio NoiPA n. 077/2024 del’11 giugno scorso.

NoiPA ha dato le seguenti disposizioni che riportiamo in ESCLUSIVA:

“Si rammenta che dall’emissione urgente sono esclusi i dipendenti cessati per decesso e quelli per i quali risultano arretrati a debito non recuperati nel corso dei dodici mesi precedenti la rata di lavorazione.
A tale proposito si ricorda che, per consentire l’emissione urgente dell’arretrato a credito, è necessario intervenire su tutte le eventuali rate del debito. Per verificare la presenza di rate non conguagliate è necessario visualizzare l’arretrato a debito con la funzione “Consultazione arretrati”. Per avere visione delle rate applicate e di quelle rimaste da applicare è necessario selezionare la riga dell’arretrato interessato e aprire le informazioni di dettaglio.
Si coglie l’occasione per ricordare che, come comunicato con messaggio 143/2011, a partire dalla rata di novembre 2011, tutti gli arretrati registrati con tipologia “Conguaglio a cedolino urgente”, revisionati nel periodo compreso tra il giorno successivo alla data dell’ultima emissione urgente del mese e quello dell’emissione ordinaria (entrambi pubblicati sul sito NoiPA), non confluiranno più nell’emissione ordinaria del mese di riferimento, ma verranno emessi con la prima emissione urgente in programma.”

Trattandosi di situazioni che riguardano casi particolari, non è possibile stabilire quale sia il personale interessato.

Come vedremo nel paragrafo successivo, le emissioni urgenti riguardano solamente gli utenti la cui partita di stipendio è stata oggetto di errore e, in molti casi, solamente dopo l’emissione sarà possibile sapere chi riguarda.

Facciamo qualche esempio:

  • pagamento di indennità sostitutiva ferie non fruite;
  • ratei eredi;
  • riemissione di stipendi stornati per variazione delle coordinate bancarie;
  • correzione di errori effettuati in mensilità precedenti;
  • pagamento “bonus mamma” comunicati in ritardo;

A cosa servono le Emissioni Urgenti?

L’emissione urgente degli stipendi è una procedura che permette alle Ragionerie Territoriali dello Stato di anticipare di un mese il pagamento rispetto all’emissione ordinaria.

Nel mese di giugno, gli uffici responsabili del trattamento economico predispongono gli stipendi del mese successivo.

L’emissione, consente agli amministrati NoiPA di ricevere in anticipo di un mese gli arretrati che avrebbero percepito il mese successivo.

Prima dell’attivazione di questa procedura, erano i servizi stipendi locali che trasmettevano alle filiali della Banca d’Italia gli ordini di pagamento compilati “a mano” per l’anticipo dei pagamenti. Con l’abolizioni delle Direzioni Territoriali del MEF e della soppressione di molte filiali della Banca d’Italia, NoiPA ha attivato questo servizio per garantire i pagamenti in tempistiche congrue.

L’emissione, quindi, è spesso necessaria per far fronte a situazioni di emergenza o a problemi tecnici che possono impedire il pagamento delle retribuzioni in modo regolare.

Questo significa che il motivo per cui, se non vengono recuperati i debiti pregressi non è possibile liquidare crediti.

Quando sarà esigibile il pagamento?

Come per tutte le emissioni urgenti NoiPA, il pagamento è previsto entro 11 giorni dall’emissione e, quindi, possiamo ipotizzare tra il 21 e il 24 giugno 2024.