Dieci anni di crisi hanno stravolto il mondo dell’occupazione: sempre meno contratti a tempo indeterminato, sempre più precari, atipici, esternalizzati. Calano gli iscritti a Cgil e Cisl, crescono quelli della Uil

Continua a leggere qui

Fonte: corriere.it