Con l’ordinanza 8256/2020, la Cassazione afferma che un appalto può dirsi genuino solo nell’ipotesi in cui l’appaltatore assuma su di sé il rischio d’impresa ed eserciti i poteri datoriali.

Continua a leggere qui

Fonte: lavorosi.it