Il lockdown e la scelta di molte aziende della filiera dell’Automotive di fermare le attività ha fatto registrare un crollo nei vari settori. La produzione di carrozzerie, rimorchi e semirimorchi è scesa del 73,1% nel mese di aprile. Quella della fabbricazione di parti e accessori del 75,4%.“Aprile è stato il mese peggiore per l’economia”, così sottolinea il quotidiano Il Giornale in Edicola oggi.

Le conseguenze di questa situazione emergenziale per l’economia è una profonda crisi sociale e già si cominciano ad immaginare gli scenari futuri. Sul quotidiano milanese è il neo-presidente di Confindustria Lombardia, Marco Bonometti, a lanciare l’allarme:

“quando sarà finita la cassa integrazione e sarà rimessa in discussione la possibilità di licenziare le aziende dovranno tagliare il personale. Noi prevediamo un forte aumento della disoccupazione“.