A pochi giorni dalla costituzione formale del Tavolo Tecnico la Ministra del Lavoro Nunzia Catalfo anticipa che la “settimana prossima” si aprirà il cantiere per la riforma degli ammortizzatori sociali.

Lo annuncia con un post su Facebook in cui aggiunge che saranno avviati di lavori di una Commissione che “avrà il compito di definire linee di indirizzo e interventi su questo tema, dialogando anche con imprese e sindacati”.

La commissione si riunirà per la prima volta nella giornata di lunedì.

“Le esigenze dei rappresentanti del mondo del lavoro – scrive la Ministra sul social – , che ho ascoltato durante gli incontri a Villa Pamphili insieme con il presidente Conte, hanno confermato l’urgente necessità di una revisione dei meccanismi della cassa integrazione e delle altre prestazioni di sostegno a lavoratori e aziende. Tutto ciò al fine di renderli più snelli, efficienti, moderni, ma soprattutto orientati verso l’occupazione, in linea con il percorso che ho tracciato fin dall’inizio del mio mandato e che la pandemia ha accelerato”.

“Dobbiamo ripensare gli ammortizzatori sociali, uscendo dalla logica del mero sostegno economico passivo ed entrando in quella che mette al centro la formazione del lavoratore e le politiche attive, al fine di assicurare loro l’occupabilità e un tempestivo riposizionamento sul mercato stesso in caso di uscita” conclude la Ministra.

I componenti della commissione sono Marco Barbieri, Vito Pinto, Dario Guarascio, Simonetta Renga e Mariella Magnani.

Dunque, la Ministra lavora ad una riforma degli ammortizzatori sociali. Per la Catalfo è questa la via più efficace per offrire soluzioni ai lavoratori che attendono i pagamenti della Cig da mesi.