A partire da settembre 2020 saranno erogati in busta paga gli aumenti relativi ai superminimi collettivi con gli arretrati da gennaio 2020, non assorbibili da futuri aumenti del Ccnl.

La seconda quota sarà erogata da gennaio 2021.

Continua a leggere qui

Fonte: fiom-cgil.it