Per richiedere l’ulteriore periodo di 9 settimane di Cassa integrazione ordinaria o in deroga e di assegno ordinario, i datori di lavoro devono presentare apposita domanda di concessione dei trattamenti con la nuova causale denominata “COVID 19 con fatturato”. Alla domanda deve essere allegata una dichiarazione di responsabilità in cui si autocertifica la sussistenza dell’eventuale riduzione del fatturato sulla base della quele l’INPS stabilisce la misura del contributo addizionale a carico dell’azienda, ove dovuto. Il datore di lavoro dovrà attestare la riduzione secondo gli indici di calcolo e le modalità di raffronto illustrate dall’Agenzia delle Entrate.

Continua a leggere qui

Fonte: ipsoa.it