Lo Smart Working tra i dipendenti pubblici, attivo da marzo, che con ogni probabilità sarà prolungato anche nel 2021, crea non poche difficoltà alle aziende, in particolare alle piccole medie imprese nell’accedere ai servizi e per le mancate risposte dagli uffici.

Lo mette in evidenza Il Sole 24 Ore di oggi in edicola su un indagine condotta dall’Ufficio Studi di Confartigianato:

“che ha fatto una survey su oltre 3mila micro e piccole imprese (anticipata al Sole 24 Ore del Lunedì): il 69% segnala un grado di difficoltà elevato o insostenibile per accedere agli sportelli degli enti pubblici. Le condizioni di insostenibilità sono più pesanti per il settore delle costruzioni: le segnala un’ impresa su tre (33,1%). Il 49,6% delle micro e piccole imprese segnala anche una grande difficoltà nell’accesso ai servizi web della Pa“.