“Ritengo più rischioso mangiare al ristorante in sei, senza mascherine, piuttosto che allenarsi in una sala pesi”. Ne è certo il Ministro per lo Sviluppo Economico Vincenzo Spadafora quando pronuncia queste parole riportate in prima pagina su Il Mattino in edicola ieri.

Le parole del Ministro, però, non sono passate inosservate. Nel pomeriggio di ieri è arrivata la replica di Aldo Cursano vice presidente vicario di Fipe – Confcommercio, la Federazione Italiana dei Pubblici Esercizi che rappresenta soprattutto bar e ristoranti.

“Invito il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, a riflettere meglio la prossima volta prima di avventurarsi in dichiarazioni gravi e prive di fondamento. Non esiste alcun dato scientifico che dimostri che mangiare al ristorante sia pericoloso. Anche perché, forse Spadafora non se ne è accorto, ma il suo governo ha siglato con noi e con tutti i ristoratori un protocollo di sicurezza per ridurre al minimo le possibilità di contagio“. 

“Se il ministro pensa che le palestre siano un luogo sicuro, si confronti con il suo collega Speranza, senza avventurarsi su terreni che non conosce. Il mondo della ristorazione è composto da centinaia di migliaia di professionisti imprenditori seri che mettono la salute e la sicurezza propri clienti al centro del loro lavoro e non meritano queste sparate”.