Mentre l’Italia si “tinge” soprattutto di arancione ed i decreti vietano lo spostamento tra Regioni arrivano le prime proposte per riaprire le strade del Turismo, almeno di quello itinerante.

Consentire ai campeggiatori di spostarsi per raggiungere strutture ricettive aperte, indipendentemente dal ‘colore’ giallo o arancione dei luoghi di partenza e arrivo”.

E’ quanto proporrà nei prossimi giorni la Federazione Nazionale a favore del turismo itinerante e dei Campeggiatori Ivan Perriera al presidente della Conferenza Stato Regioni Stefano Bonaccini, secondo quanto riporta Ansa. A Bonaccini chiederà anche di supportarla in una delle prossime riunioni della Conferenza Stato-Regioni davanti al ministro per gli Affari regionali e Autonomie, Francesco Boccia. 

Secondo la Federazione “i turisti itineranti, potendo viaggiare in assoluta sicurezza a bordo dei propri veicoli, sono fra quelli che hanno contribuito di più a far crescere le presenze turistiche – spiega Perriera – A bordo dei veicoli immatricolati ‘ad uso abitativo’ manterremo il pieno rispetto delle disposizioni vigenti”.

La Federazione ha già progettato come potrebbe realizzarsi il tutto: con una prenotazione che può essere una sorta di “lascia passare” utile a dimostrare la veridicità dello spostamento. E più nello specifico “a seguito di conferma di prenotazione della struttura ricettiva, i proprietari di veicoli itineranti possano spostarsi anche oltre la propria regione (se gialla) o dal proprio Comune (in regioni arancioni) per raggiungere con autocertificazione le strutture ricettive aperte, che hanno bisogno di presenze turistiche per la loro stessa sopravvivenza commerciale”.